Siglata la partnership tra FMI e Motodays.

  • 23 gennaio 2018
  • CIV

Da giovedì 8 a domenica 11 marzo, Roma ospiterà Motodays, il Salone della Moto più importante del centro-sud Italia. A rendere ancor più prestigioso tale evento, la partnership recentemente siglata tra la Federazione Motociclistica Italiana e Fiera di Roma, grazie al quale Motodays sarà sponsor del Campionato Italiano Velocità dal 2018 al 2020. Ma non è tutto, perché l’accordo porterà anche tanti nuovi contenuti durante la manifestazione di inizio marzo. A partire dalle attività didattiche, con le lezioni di guida sicura su strada, corsi di prima introduzione alla guida e worskshop teorici che spazieranno dalla sicurezza alle varie problematiche legate all’utenza; inoltre i partecipanti potranno prendere parte a corsi offroad e ad una specifica introduzione al trial.

La FMI sarà presente a Motodays istituendo un premio nel contest delle special e avrà un suo rappresentante nella giuria del contest principale. Inoltre ci sarà un’area dedicata ai Bikers FMI.

Giovanni Copioli, Presidente FMI“L’ottimo rapporto venutosi a creare tra la FMI e Motodays fin dalla prima edizione ha portato alla firma di un accordo di grande valore. L’evento capitolino è stato sponsor del CIV nell’ultimo round 2017 a Vallelunga e visto l’esito positivo di tale iniziativa, lo sarà anche nelle prossime tre stagioni. La più ampia partnership con la FMI, inoltre, ci permetterà di avere ulteriori opportunità per diffondere la cultura del motociclismo, soprattutto fra i giovani. Ringrazio l’Amministratore Unico di Fiera Roma, Pietro Piccinetti, per la disponibilità dimostrata”.

“Siamo davvero orgogliosi di questa partnership con la federazione di riferimento, che dà ancora maggiore ufficialità e autorevolezza alla nostra manifestazione”, commenta l’Amministratore Unico di Fiera Roma Pietro Piccinetti“Roma MotoDays colma un grande vuoto fieristico per il Centro-Sud Italia e Roma, Capitale europea di moto e scooter, è la città ideale per organizzare e ospitare un simile appuntamento. Anche in un’ottica di turismo legato alle due ruote, settore con grandissimi margini di sviluppo, e con particolare attenzione alle promozione della sicurezza, aspetto rispetto al quale la collaborazione con Federmoto sarà particolarmente fertile”.