Michele Pirro: “punto a riconfermarmi campione italiano SBK”

  • 25 febbraio 2016
  • CIV

Abbiamo incontrato Michele Pirro in occasione della presentazione del Team Ducati MotoGP a Bologna.
Collaudatore ufficiale, Pirro ha contribuito attivamente allo sviluppo della GP15 e adesso della nuova Desmo 16 GP che debutterà il 20 Marzo in Qatar.

Diviso tra gli impegni nella classe regina e presto anche al CIV, gli obiettivi di Pirro sono chiari:

“Correrò il CIVC con Ducati e Barni Racing come lo scorso anno e punto a vincere. Certo, non è un’impresa così scontata. Il pacchetto Michelin – Ducati è vincente, ma vogliamo riconfermarlo. Pirellli ha il know how per fare bene, ma anche dei piloti forti. Il mio obiettivo è dare il massimo nel campionato italiano, ma la priorità resta lo sviluppo del progetto MotoGP. Spero di essere veloce nelle gare che farò. Al momento abbiamo in programma tre wild card”.

Quali sono i piloti da battere? “Il confronto più importante è con me stesso. Sulla carta ci sono piloti forti, ma io so di essere veloce per cui sono concentrato solo su di me”.

Inevitabile una domanda su Casey Stoner, da quest’anno tester d’eccezione per Ducati. “A Sepang sono andato a vedere girare Casey in pista e devo dire che ha un modo di guidare e di interpretare la pista diverso da tutti gli altri. In uscita di curva, per esempio, chiudeva il gas quando gli altri ne avevano al 50%. E’ uno stile tutto suo. In generale mette molto meno in crisi l’anteriore e usa tantissimo il posteriore. Ha una sensibilità incredibile che gli ha permesso  di andare forte con tutte le moto che ha guidato. Quando è salito sulla GP15 ha trovato una moto molto  migliorata rispetto a quella che guidava quando era in Ducati. Casey ha questa straordinaria capacità di adattarsi e di andare subito forte. E’ un pilota velocissimo e come collaudatore bisogna prendere il buono, perché il suo stile non è replicabile”.