CIV http://www.civ.tv Campionato Italiano Velocità Sat, 20 Oct 2018 05:20:24 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.4 Yamaha R125 Cup: 2019 anno zero il R-Innovamento http://www.civ.tv/yamaha-r125-cup-2019-anno-zero-il-r-innovamento/ http://www.civ.tv/yamaha-r125-cup-2019-anno-zero-il-r-innovamento/#respond Sat, 20 Oct 2018 05:20:24 +0000 http://www.civ.tv/?p=53675 Il 10° anniversario della piccola di Iwata darà una svolta epocale per iniziare una nuova era che partirà nel 2019 con l’arrivo della nuovissima YZF-R125. L’anno “zero” sarà un totale cambiamento e chi saprà cavalcare l’onda, sarà già proiettato verso il futuro. Nuova linea, nuovo motore, nuova formula di competizione!

Il campionato 2019 avrà come protagonista la nuova R125 ed un nuovo regolamento, che metterà in luce le capacità di guida del pilota. Il kit di iscrizione comprenderà materiale per allestire la moto in versione racing e ci si orienterà verso una omogeneizzazione delle performance, il life-motive dei trofei Yamaha “tutti ad armi pari” diventa ancora più forte!

Il più abile nella guida che riuscirà a conquistare il primo gradino del podio a fine trofeo, sarà premiato con la nuova Yamaha YZF-R3, durante la stagione tutti i partecipanti potranno partecipare ai contest per essere ospiti Yamaha e conoscere i piloti ufficiali SBK e MotoGP.

La scheda di pre-iscrizione è già on line sul sito del trofeo: http://www.agmotorsportitalia.it/yamaha-r125-cup/2019-pre-iscrizioni-r125-cup/

Le iscrizioni si apriranno presso la fiera di Milano EICMA allo stand Yamaha Motor Europe dove gli organizzatori nelle vesti di AG Motorsport Italia, saranno disponibili con la modulistica. Vi invitiamo a prenotare al più presto la nuova Yamaha R125 presso il concessionario Yamaha della vostra zona, usufruendo dello sconto riservato da Yamaha agli iscritti al trofeo: https://www.yamaha-motor.eu/it/it/concessionari/

IL TROFEO: I trofei Yamaha hanno una filosofia che va oltre il semplice susseguirsi del calendario, infatti consistono in un vero e proprio programma sportivo e didattico che, partendo dalla base, accompagna i piloti passo dopo passo, verso un panorama più ampio e denso di opportunità.

Da anni il “progetto giovani” di AG Motorsport Italia e Yamaha, supporta nella crescita agonistica una media di circa 50 piloti a tre diapason ogni stagione, dandogli la possibilità di percorrere la strada attraverso il programma bLU cRU verso il mondiale Supersport 300. L’organizzatore AG Motorsport Italia, grazie alla grande esperienza sul prodotto Yamaha e sulla formazione dei piloti, offre un kit (compreso nell’iscrizione del trofeo) che comprende: materiale, i servizi, la scuola di guida sportiva, l’iscrizione al trofeo e le tasse gara.
 
La Yamaha R125 cup è il primo passo nel motociclismo a ruota alta, che offre opportunità esclusive. Da qui si gettano le basi per la carriera dei piloti che puntano a diventare dei top rider con i colori della casa di Iwata. A supporto di questo progetto la comunicazione istituzionale di Yamaha Motor ed eventi, la cui diffusione avviene attraverso sito web, social, comunicati alla rete di giornalisti e testate di settore.

]]>
http://www.civ.tv/yamaha-r125-cup-2019-anno-zero-il-r-innovamento/feed/ 0
Riccardo Rossi con il Team Gresini nel mondiale Moto3 http://www.civ.tv/riccardo-rossi-con-il-team-gresini-nel-mondiale-moto3/ http://www.civ.tv/riccardo-rossi-con-il-team-gresini-nel-mondiale-moto3/#respond Wed, 17 Oct 2018 14:42:30 +0000 http://www.civ.tv/?p=53667 Riccardo Rossi è lieto di annunciare di aver firmato un contratto biennale con il team Gresini, per disputare il campionato mondiale Moto3. Dopo una stagione che lo ha visto impegnato sia nel Campionato Italiano Velocità con il team Gresini Junior, che nel Mondiale Junior FIM CEV Moto3, il giovane pilota di Genova compie un ulteriore salto di qualità entrando a far parte di una delle squadre più prestigiose del mondiale Moto3, che ha dimostrato grandi capacità soprattutto nella gestione dei giovani talenti. “Sono molto felice di entrare a far parte del team Gresini nel mondiale Moto3 – ha dichiarato Riccardo – e di avere questa grande possibilità. Il team Gresini è la squadra ideale per crescere e per affrontare nel miglior modo possibile un campionato difficile come quello della Moto3. La loro esperienza e le loro capacità tecniche mi aiuteranno a raggiungere i miei obiettivi che sono quelli di fare esperienza, di fare più punti possibile e di vincere la speciale classifica del “rookie of the year”.

“Per preparaci al meglio alla prossima stagione – ha proseguito Rossi – faremo dei test già a novembre sul circuito di Jerez, in modo da prendere confidenza con la moto e con la mia nuova squadra. Non vedo l’ora d’ iniziare a lavorare con i tecnici del team Gresini e di provare la loro Honda. Il mio ringraziamento va alla mia famiglia, ai miei sponsor e soprattutto alla squadra di Fausto Gresini che ha dimostrato di credere in me, offrendomi questa grande opportunità”.

Per il prossimo anno Riccardo, che sarà il primo pilota genovese a gareggiare nel mondiale Moto3, ha deciso di lasciare il numero 71 che lo ha identificato in questa stagione, a favore del numero 54. Oltre ad essere un omaggio a Mattia Pasini, uno dei sui primi maestri, è anche il numero con il quale ha corso per la prima volta con il team Gresini nel 2016, quando disputò una gara del CEV come wild card.

]]>
http://www.civ.tv/riccardo-rossi-con-il-team-gresini-nel-mondiale-moto3/feed/ 0
La Coppa Italia Junior di scena a Jesolo http://www.civ.tv/la-coppa-italia-junior-di-scena-a-jesolo/ http://www.civ.tv/la-coppa-italia-junior-di-scena-a-jesolo/#respond Tue, 16 Oct 2018 19:44:40 +0000 http://www.civ.tv/?p=53663 A compimento di una stagione da incorniciare, la “Pista Azzurra” di Jesolo (VE) nel weekend del 20-21 ottobre ospiterà la Coppa Italia Junior, evento conclusivo dell’Attività Interregionale Minimoto FMI con la partecipazione, in una formula sperimentale introdotta in ottica 2019, delle classi OHVALE GP-0. Dal 1962 affermatosi tra gli impianti polivalenti del Motorsport tricolore, per questo grande evento che chiude la stagione agonistica delle ruote basse la “Pista Azzurra” si presenterà in un layout rinnovato, ulteriore elemento d’interesse per un ricco fine settimana di attività.

Proprio a Jesolo la Coppa Italia Junior sancirà l’epilogo di un’intensa stagione dell’Attività Interregionale FMI con la sfida tra i migliori interpreti e prospetti della Coppa Nord Est, Nord Ovest, Centro Sud e del Trofeo Marco Simoncelli Minimoto emersi tra le classi Junior (A-B-C), Open, Gentlemen. Come sempre non mancherà la partecipazione dei “Primi Passi”, categoria espressamente finalizzata all’avviamento alle Minimoto dei futuri Campioni di domani con prove libere ed esibizioni finalizzati all’inserimento nel mondo agonistico.

Contestualmente alle Minimoto, Jesolo vedrà la disputa della prima Coppa Italia Junior riservata alle tre classi OHVALE GP-0 (110, 160, 190), abitualmente protagoniste del CIV Junior confermandosi di anno in anno sempre più come una formula particolarmente formativa con moto equipaggiate da propulsori a 4 tempi a marce.

Concluso il fine settimana della Coppa Italia Junior a Jesolo, il prossimo appuntamento della specialità è fissato per sabato 27 ottobre presso il Salone d’Onore del CONI in Roma per la premiazione dei Campioni 2018 del CIV Junior.

Il Programma della Coppa Italia Junior a Jesolo

]]>
http://www.civ.tv/la-coppa-italia-junior-di-scena-a-jesolo/feed/ 0
Dunlop Cup: Rudy Oliva è il Campione della 1000, Nicola Scienza trionfa nella 600 http://www.civ.tv/dunlop-cup-rudy-oliva-e-il-campione-della-1000-nicola-scienza-trionfa-nella-600/ http://www.civ.tv/dunlop-cup-rudy-oliva-e-il-campione-della-1000-nicola-scienza-trionfa-nella-600/#respond Tue, 16 Oct 2018 18:15:22 +0000 http://www.civ.tv/?p=53655 Il doppio round del Trofeo Dunlop Cup sul Misano World Circuit ha regalato gare spettacolari e dal risultato tutt’altro che scontato. L’appuntamento conclusivo del campionato organizzato dal Moto Club Motoxracing in collaborazione con EMG Eventi ed il supporto di Dunlop ha offerto riscontri cronometrici di rilievo, che hanno ribadito le ottime performance delle Dunlop D213GP PRO nell’utilizzo in pista.

Il verdetto della doppia gara romagnola ha decretato il successo di Rudy Oliva, campione nella Dunlop Cup 1000 grazie ad una prova coriacea. Scattato dalla pole position il pilota pugliese ha costruito il successo in gara1 sin dal primo giro, conquistando anche i punti assegnati all’autore del giro più veloce. Alle spalle di Oliva, Harald Lantschner è riuscito a salire sul secondo gradino del podio, precedendo il laziale Norino Brignola, vincitore di gara2. Un successo amaro quello dell’ex campone italiano SBK, che ha dovuto cedere il titolo della Dunlop Cup 1000 a Rudy Oliva, secondo sotto la bandiera a scacchi dopo un avvio stentato. A fare da terzo incomodo tra i due contendenti è stato Raffaele Rubino, che ha meritato un posto sul podio dopo una prova convincente. Da segnalare i doppi successi per Alessandro Radaelli e Marco Passarelli nelle sottoclassifiche “Time 103” e “Time 105”.

Nella Dunlop Cup 600 la wild card Emanuele Pusceddu ha firmato una perentoria doppietta nel weekend in cui Nicola Scienza si è lauretato Campione di classe grazie a due terzi posti. Il pilota romano proveniente dall’Europeo Superstock 1000 in gara1 ha battuto sul filo di lana Alessio Corradi, leader per quasi tutta la corsa, mentre in gara2 Pusceddu ha avuto il merito di staccare nettamente il rider parmense, tagliando il traguardo in solitaria. Nella sottoclassifica “Time 103” Matteo Osler e Luca Del Canuto si sono divisi le vittorie, mentre Alessandro Moncigoli ha conquistato una doppietta nella “Time 105”.

Con i titoli assegnati a Oliva e Scienza, il mini circus del Trofeo Dunlop Cup volge ora lo sguardo al futuro e alle novità che riguarderanno la stagione 2019. L’appuntamento è fissato all’EICMA di Milano ‐ 6/11 novembre ‐nello spazio espositivo riservato al Trofeo, dove team e piloti potranno ricevere informazioni ed iscriversi al Campionato 2019.

Ufficio Stampa Dunlop Cup

]]>
http://www.civ.tv/dunlop-cup-rudy-oliva-e-il-campione-della-1000-nicola-scienza-trionfa-nella-600/feed/ 0
Pirelli Cup: Matteo Ciprietti nella 600 e Alex Bernardi nella 1000 sono i Campioni 2018 http://www.civ.tv/pirelli-cup-matteo-ciprietti-nella-600-e-alex-bernardi-nella-1000-sono-i-campioni-2018/ http://www.civ.tv/pirelli-cup-matteo-ciprietti-nella-600-e-alex-bernardi-nella-1000-sono-i-campioni-2018/#respond Tue, 16 Oct 2018 18:14:28 +0000 http://www.civ.tv/?p=53658 Sono loro i vincitori della prima edizione della Pirelli Cup 2018. Una cavalcata entusiasmante per entrambi che li ha visti primeggiare su una agguerrita concorrenza. Una prima edizione del Trofeo monogomma Pirelli che sin dalle prime battute ha messo in campo i piloti migliori della velocità nazionale. Un livello altissimo e risultati cronometrici di assoluto rilievo, boom di iscrizioni, e griglie piene ad ogni appuntamento. Un Campionato abbinato alla Coppa Italia Velocità FMI sui più bei circuiti del mondo : Mugello, Misano e Vallelunga. Unico ad aver riportato in auge la fantastica Superpole, il turno di qualifica a giro secco, una lotta contro il cronometro in un unico giro a disposizione dove giocarsi tutto dal primo all’ultimo metro del tracciato.

Nell’ultimo round di Misano ben oltre 80 piloti a darsi battaglia nelle due classi 600 e 1000. Un week end caldo e assolato con temperature miti ha accompagnato il numeroso pubblico accorso ad applaudire i nostri piloti e i Campioni assoluti della stagione. Tante le wild card d’eccezione e di prestigio che hanno preso parte all’ultima gara stagionale : Velini, Saltarelli, La Marra, Renaudo. Piloti di caratura internazionale e dal ricco palmares di vittorie che ci hanno voluto onorare della loro presenza e pronti a darsi battaglia con il coltello tra i denti.

Nella classe 1000 i giochi erano praticamente chiusi con Bernardi già praticamente certo del numero 1 sulla carena visto il notevole vantaggio di punti in classifica accumulato sui diretti inseguitori, ma per le altre posizioni di classifica lotta ancora aperta. La pole position del sabato è per Alex Bernardi che sulla sua BMW stampa un crono stellare di 1’38.751 a suggellare una stagione pazzesca, costellata di vittorie e pole position. Un numero 1 meritatissimo per un talento cristallino come Bernardi sempre veloce e combattivo ad ogni appuntamento.

In gara allo start prende il largo Saltarelli e per i primi 7 giri tiene la testa della corsa. Bernardi all’ottavo passaggio passa ma al nono è costretto a subire l’attacco di Saltarelli e cede il comando. Al traguardo passa per primo Saltarelli seguito da Bernardi per 0,07 e in terza piazza un grandissimo Eddy La Marra a completare il podio. Seguono dalla quarta piazza Velini, Terziani, Vietti Ramus, Poggi, Diviccaro, Renaudo ed Eccheli a chiudere la top ten di giornata. Il podio della classifica generale vede trionfare Alex Bernardi Campione 2018, in seconda posizione Terziani e in terza Eccheli.

Nella 600 è Stevis Bressan su Yamaha ad aggiudicarsi la pole position dopo un turno di qualifica Superpole al fulmicotone. In suo cronometro si ferma con il super tempo di 1’40.478. In gara domenica scatta bene Bressan al semaforo guidando il gruppo per il primo giro, ma dal secondo passaggio sale in cattedra Andrea Tucci su Honda che non lascerà la testa sino alla bandiera a scacchi. In seconda piazza Coppola su Yamaha e sul terzo gradino del podio Matteo Ciprietti su Kawasaki.

Un terzo posto che vale oro per l’alfiere del Team R. M. Racing perché significa essere diventato Campione Pirelli Cup 2018 classe 600. Un risultato che premia il grande lavoro durato una stagione intera. Ciprietti si è dimostrato il numero uno costruendo gara dopo gara il successo finale. Velocissimo su tutti i tracciati si è dimostrato un osso troppo duro da battere. In quarta posizione un altro grande protagonista del Campionato, Bressan, che conquista meritatamente la seconda piazza assoluta del Campionato, a seguire Marcello Brignoli, un altro pilota caparbio che ha dato prova di carattere e di grandi qualità. Il suo quinto posto gli vale il terzo gradino della classifica assoluta della classe 600. Seguono nella top ten Luigi Brignoli, Mengoni, Fusco, Zappa e Ferroni.

Grandi festeggiamenti per tutti i nostri protagonisti e per i campioni. Tutti al Pirelli Cup Village per i meritati applausi, i commenti e le interviste del dopo gara. Alla presenza di Berardino Lanza patron di Cepi Taas main partner della Pirelli Cup, Daniele Camicia di Deaform, Antonio Cerra di Edafos e Rosario Forte di Prodotti per Passioni a cui va il nostro più sentito ringraziamento per il prezioso e insostituibile supporto durante tutta la stagione. Il merito della riuscita di questa prima edizione è anche loro.

Tra i sorrisi delle Miss Pirelli Cup e sorseggiando una fresca birra artigianale Flea, l’unica cruda e pura dalla ricetta esclusiva dei mastri birrai di Gualdo Tadino i nostri piloti, veri e unici protagonisti di questa prima edizione, si sono dati appuntamento alla prossima edizione 2019 che sarà ricca di tante esclusive novità che non mancheranno di entusiasmare tutti i nostri iscritti.

Durante la cerimonia ufficiale di premiazione dei campioni le prime anticipazioni e le più importanti novità.

Ufficio Stampa Ideal Gomme Racing

]]>
http://www.civ.tv/pirelli-cup-matteo-ciprietti-nella-600-e-alex-bernardi-nella-1000-sono-i-campioni-2018/feed/ 0
Trofeo Italiano Amatori: Misano il round decisivo della stagione 2018 http://www.civ.tv/trofeo-italiano-amatori-misano-il-round-decisivo-della-stagione-2018/ http://www.civ.tv/trofeo-italiano-amatori-misano-il-round-decisivo-della-stagione-2018/#respond Tue, 16 Oct 2018 18:06:50 +0000 http://www.civ.tv/?p=53652 Sono Mauro Cocchi (Yamaha) nella 600 Base, Roberto Bernardi (Yamaha) nella 1000 Avanzata e Alessandro Rossi (Yamaha) nella 1000 Pro i piloti che hanno conquistato al Misano World Circuit “Marco Simonelli” i titoli ancora in bilico nel Trofeo Italiano Amatori 2018. Vanno ad aggiungersi a Christian Fortunati (Honda), Daniele Zinni (Yamaha) e Tiziano Mattioli (BMW) che, rispettivamente nella 600 Avanzata, 600 Pro e 1000 Base, si erano già matematicamente laureati campioni.

I vincitori di giornata sono risultati Mirko Zappon (Honda) nella 600 Base, Nicola Gianico (Yamaha) nella 600 Avanzata, Daniele Zinni (Yamaha) nella 600 Pro, Stefano Verona (Suzuki) nella 1000 Base gr. A, la wild card Mirko Marini (BMW Naked) nella 1000 Base gr. B, un’altra wild card, Andrea Maestri (Yamaha) nella 1000 Avanzata e infine Alessandro Rossi (Yamaha) nella 1000 Pro. Quest’ultimo, alla quinta affermazione in carriera nella formule amatoriali di Daniele Alessandrini, è stato l’unico ad aggiudicarsi il campionato con una vittoria all’ultima giornata.

Dopo sei prove e sette round per ciascuna categoria, l’unico trofeo nazionale appositamente concepito per i non-professionali va in archivio con un bilancio ancora largamente positivo. In media 200 piloti hanno partecipato ad ogni prova trovando organizzazione, ambiente ed avversari adeguati al livello di ciascuno, potendo gareggiare sulle migliori piste italiane, in condizioni di massima sicurezza. Piena soddisfazione ha espresso il promoter Alessandrini che, insieme allo staff del Moto Club Motolampeggio di Roma, gestisce il campionato. Le gare di Misano si sono disputate in condizioni meteo eccellenti, con il sole che ha inondato fin dalla prima mattina l’autodromo romagnolo ed una leggera, costante ventilazione che ha mitigato le temperature, rimaste – nelle ore centrali – intorno ai 20°.

La 600 Base, vinta da Zappon sulla wild card Gabriele Nigro (Kawasaki), è stata la categoria dall’esito più incerto: c’è voluta infatti una verifica del gioco degli scarti per attribuire il titolo al trentenne modenese Mauro Cocchi. Il portacolori del Black Racing ha acciuffato il successo con un rocambolesco, fantastico ultimo giro, in cui ha recuperato due posizioni, sopravanzando Nicola Crestanini e Federico Murano, entrambi su Yamaha. In questo modo Cocchi è giunto terzo, secondo tra gli iscritti al trofeo e ha incasellato i punti necessari per avere ragione nella generale di Zappon. A sua volta il ventisettenne veneto ha fatto il massimo che avrebbe potuto (pole position, giro più veloce in 1’45”1 e, appunto, vittoria) ma, dovendo scartare punteggio più alti, ha dovuto lasciare via libera a Cocchi. Chiude al terzo posto Crestanini, inizialmente leader del campionato, rientrato in ottima forma dopo il grave incidente in cui era incappato a Vallelunga e che lo ha bloccato nella fase decisiva della stagione.

Nella 1000 Avanzata l’aritmetica concedeva possibilità di vittoria ad addirittura quattro piloti. Assente il toscano Giampiero Scopetani (Aprilia), il lotto si è ristretto a tre concorrenti, il leader di classifica Roberto Bernardi e gli inseguitori Manuel De Vecchi (Kawasaki) e Cristiano Franchi (Yamaha). Questi ultimi due si sono però ritirati e dunque il quarantottenne allevatore ittico di Gradara si è trovato nelle condizioni di puntare direttamente al titolo. Bernardi non si è tirato indietro, ha chiuso al quinto posto, pur ammettendo di aver sofferto dal terzo giro dell’umanissimo “braccino” e ha portato a casa un’affermazione da tutti considerata strameritata, costruita con costanza lungo l’intero arco della stagione. Come detto la gara è stata vinta da Maestri, autore anche del giro più veloce in 1’42”5, davanti a Gabriele Rossi (Yamaha) ed a Massimo Dovesi (Ducati).

Tesissimo il duello finale tra i contendenti al titolo della 1000 Pro Alessandro Rossi e Tommaso Pinna (Yamaha) anche se in realtà proprio i due hanno stemperato la tensione prima della gara dichiarando ammirazione e stima verso l’avversario e scherzando sul possibile esito. La posta in palio era però comunque molto alta e la gara ha pienamente tenuto fede alle premesse. Ci si sono messi infatti anche i due marchigiani Tiziano Traini e Fabio Gaspari, compagni di team, entrambi su BMW, partiti molto bene, che hanno reso il compito dei rivali ancora più delicato. Poi Rossi ha rotto gli indugi, ha segnato il giro più veloce in 1’40”1, è andato a vincere ed ha chiuso la partita per il successo finale.

Gare spettacolari ed incerte hanno riservato anche le formule in cui non c’erano in ballo i titoli. Nella 600 Avanzata il giovanissimo abruzzese Nicola Gianico, 8° assoluto, ha avuto la meglio sul rientrante toscano Yuri Certini (Honda) e sul milanese Stefano Munerato (Yamaha). Nella 600 Pro l’altro abruzzese Zinni, compagno di Gianico nel team Bike e Motor Racing, ha colto il sesto successo stagionale su sette gare approfittando anche del ritiro di Mattia Scagliarini (Kawasaki), partito dalla pole position ma vittima di high side all’uscita della curva del Tramonto. Secondo Luca Bertoldo, wild card, su Yamaha; terzo Emanuele Viglieno (Honda). Anche il giro più veloce porta la firma di Zinni in 1’43”1.

Nella 1000 Base il campione Tiziano Mattioli ha optato per una condotta più prudente che gli è comunque fruttata un quarto posto. Dopo aver sofferto per l’intera stagione la scarsa competitività della sua Suzuki, il reggiano Verona è riuscito a trionfare, grazie anche ad un intervento tecnico che ha restituito qualche cavallo alla sua moto; suo anche il giro più veloce in 1’43”9. Alle sue spalle hanno terminato il torinese Antonino Reitano (Yamaha) e l’abruzzese Marco Imbastaro (BMW).

Ufficio Stampa Trofeo Italiano Amatori

]]>
http://www.civ.tv/trofeo-italiano-amatori-misano-il-round-decisivo-della-stagione-2018/feed/ 0
Coppa Italia: a Misano conclusa una stagione 2018 di successo http://www.civ.tv/coppa-italia-a-misano-conclusa-una-stagione-2018-di-successo/ http://www.civ.tv/coppa-italia-a-misano-conclusa-una-stagione-2018-di-successo/#respond Sun, 14 Oct 2018 19:02:47 +0000 http://www.civ.tv/?p=53613 All’insegna di un consolidamento nel numero dei partenti, con il Round 6 disputatosi al Misano World Circuit Marco Simoncelli è andata in archivio una stagione 2018 di successo della Coppa Italia Velocità. Riaffermando la bontà della formula votata al confronto tra piloti di comprovata esperienza nel motociclismo e l’entusiasmo dei cosiddetti “amatori”, il “contenitore” dei Trofei Approvati FMI ha raggiunto e superato in diversi round quota 400 iscritti, artefici di un salto qualitativo sul piano tecnico e sportivo nel contesto del Trofeo Italiano Amatori, Dunlop Cup, Pirelli Cup e Yamaha R3 Cup.

LE GARE

Trofeo Italiano Amatori

Con il fine di settimana vissuto a Misano Adriatico il Trofeo Italiano Amatori, il campionato dei non professionisti organizzato dal Moto Club Motolampeggio di Roma dal 2005 affermatosi tra le serie di maggior successo del panorama nazionale, ha raggiunto ulteriori prestigiosi traguardi a cominciare dal considerevole numero di 200 partenti per ogni evento del calendario. Dopo le affermazioni del Trofeo conseguite con una tappa d’anticipo nelle rispettive classi e graduatorie di appartenenza a firma Christian Fortunati (600 Avanzata), Daniele Zinni (600 Pro) e Tiziano Mattioli (1000 Base), al MWC si sono laureati Campioni Mauro Cocchi (600 Base), Roberto Bernardi (1000 Avanzata) e Alessandro Rossi (1000 Pro). Per quanto concerne le vittorie di giornata a Misano, successi per Mirko Zappon (600 Base), Nicola Gianico (600 Avanzata), Daniele Zinni (600 Pro), Stefano Verona (1000 Base A), Mirco Marini (1000 Base B), Andrea Maestri (1000 Avanzata) e sempre di Alessandro Rossi nella 1000 Pro, per la quinta volta in carriera in trionfo nelle formule amatoriali promosse da Daniele Alessandrini.

Dunlop Cup

Emozionante epilogo di stagione in gara-doppia per le due classi del Trofeo Dunlop Cup 2018, serie organizzata dal Moto Club Motoxracing ed EMG Eventi con il pieno supporto di Dunlop. Il campionato monogomma del celebre marchio britannico ha prodotto nella 1000cc i successi di Rodolfo ‘Rudy’ Oliva (Gara 1) e Norino Brignola (Gara 2), con il primo laureatosi Campione 2018 anche in virtù del secondo posto conseguito nella corsa disputatasi nella giornata di domenica. La Dunlop Cup 600cc ha invece visto il trionfo della wild card proveniente dall’Europeo Superstock 1000 Emanuele Pusceddu, in trionfo in entrambe le gare in programma a precedere nelle due circostanze Alessio Corradi. Con due terzi posti Nicola Scienza si è invece garantito la vittoria finale del Trofeo a compimento di una stagione 2018 che lo ha visto grande protagonista.

Pirelli Cup

Wild card protagoniste dell’atto conclusivo della Pirelli Cup, serie promossa da Ideal Gomme Racing con il pieno supporto di Pirelli che si è affermata tra le grandi realtà della Coppa Italia 2018. Partendo dalla 1000cc, una gara risoltasi soltanto al photofinish ha premiato Simone Saltarelli per 0″007 a scapito di Alex Bernardi, Campione 2018 del Trofeo, con un’altra wild card del calibro Eddi La Marra terzo a completare il podio a 407 millesimi dal vincitore. Da segnalare in quarta posizione Alessio Velini che, all’esposizione della bandiera a scacchi, ha preceduto nell’ordine Alessio Terziani e Doriano Vietti Ramus. Nella Pirelli Cup 600cc si è invece imposto l’ex Campione CIV Superstock 600 Andrea Tucci, con la sua Honda in trionfo a precedere Alfonso Coppola e Matteo Ciprietti, con il terzo posto in grado di assicurarsi la vittoria finale del Trofeo a scapito di Stevis Bressan e Marcello Brignoli, rispettivamente quarto e quinto sul traguardo.

Yamaha R3 Cup

Per il primo anno in abbinamento con la Coppa Italia Velocità, il Trofeo Yamaha R3 Cup, monomarca riservato alle sportive 300cc di Iwata ottimamente promosso ed organizzato da AG Motorsport Italia, ha superato a pieni voti l’esame della pista offrendo proprio a Misano i verdetti finali della stagione 2018. In una corsa elettrizzante che ha visto a tratti un plotone di 10 piloti nel gruppo di testa, Jacopo Facco ha ribadito il suo straordinario momento di forma conquistando la vittoria a precedere Giacomo Mora e Lorenzo Imperiano, segno di continuità all’affermazione conseguita settimana scorsa in Gara 1 dell’ELF CIV Supersport 300 a Vallelunga. Per quanto concerne il confronto per la vittoria finale del Trofeo, con l’undicesimo posto in gara Kevin Arduini si è laureato Campione della Yamaha R3 Cup mentre Emanuele Vocino, quarto sul traguardo, si è garantito l’affermazione nella graduatoria Junior oltre che, per i primi 3 classificati, la selezione nei programmi sportivi bLu cRu Yamaha.

Foto: Trofeo Italiano Amatori

]]>
http://www.civ.tv/coppa-italia-a-misano-conclusa-una-stagione-2018-di-successo/feed/ 0
Coppa Italia: Misano ospita l’ultimo round 2018 http://www.civ.tv/coppa-italia-misano-ospita-lultimo-round-2018/ http://www.civ.tv/coppa-italia-misano-ospita-lultimo-round-2018/#respond Thu, 11 Oct 2018 16:03:04 +0000 http://www.civ.tv/?p=53604 L’eccellenza del Misano World Circuit Marco Simoncelli per il conclusivo appuntamento della Coppa Italia 2018. Il “contenitore” dei Trofei Approvati FMI, formula di successo del panorama nazionale della Velocità collaudata nel corso degli anni, affronterà al MWC l’ultimo round della stagione 2018 con griglie gremite tra piloti professionisti ed i cosiddetti “amatori” al via delle 13 gare in programma tra sabato 13 e domenica 14 ottobre, in azione nel contesto del Trofeo Italiano Amatori, Dunlop Cup, Pirelli Cup e Yamaha R3 Cup.

I TROFEI

Trofeo Italiano Amatori

Il Trofeo Italiano Amatori, il campionato dei non professionisti organizzato dal Moto Club Motolampeggio di Roma dal 2005 affermatosi tra le serie di maggior successo del panorama nazionale, vivrà al Misano World Circuit Marco Simoncelli il conclusivo appuntamento stagionale con oltre 200 partenti e ancora diversi titoli da assegnare. Nel corso delle gare in programma nella mattinata di domenica si conosceranno i nomi dei Campioni 2018 che andranno ad affiancarsi a Christian Fortunati (600 Avanzata), Daniele Zinni (600 Pro) e Tiziano Mattioli (1000 Base), in trionfo con una gara d’anticipo. Nella 600 Base conduce Mirko Zappon a precedere di 70 lunghezze Mauro Cocchi, mentre nelle graduatorie della 1000cc due sono i titoli ancora da assegnare: nella Avanzata comanda Roberto Bernardi con 810 punti seguito a quota 650 da Manuel De Vecchi e Giampiero Scopetani più Cristiano Franchi (63), nella Pro primato di Alessandro Rossi, ma con un esiguo margine rispetto a Tommaso Pinna con Libero Peppino Cirotto a seguire.

Dunlop Cup

Tutto ancora in gioco nelle due classi del Trofeo Dunlop Cup 2018, la serie organizzata dal Moto Club Motoxracing ed EMG Eventi con il pieno supporto di Dunlop. Il campionato monogomma del celebre marchio britannico volge al suo round decisivo (in gara doppia) a Misano con grande incertezza in merito a chi si assicurerà la vittoria finale nelle due classi. La 1000cc presenta l’ex Campione CIV Superbike Norino Brignola al comando della graduatoria assoluta con 98 punti, soli 3 di vantaggio rispetto ad Andrea Di Vora, 5 a scapito di Rodolfo ‘Rudy’ Oliva. Passando alla Dunlop Cup 600cc, Nicola Scienza conduce con 108 punti, ma con Luca del Canuto e Alberto Sacchi staccati rispettivamente di 26 e 27 punti.

Pirelli Cup

Volge al termine l’inaugurale stagione della Pirelli Cup, serie promossa da Ideal Gomme Racing con il pieno supporto di Pirelli che ha offerto interessanti verdetti sul piano tecnico e sportivo. A Misano Adriatico l’atto conclusivo del calendario presenterà un avvincente confronto nella classe 600cc con Matteo Ciprietti leader a quota 495 seguito da Stevis Bressan (466) e Marcello Brignoli (392), mentre la 1000cc proietta Alex Bernardi saldamente al comando con 700 punti rispetto ai 491 di Alessio Terziani ed i 391 di Davide Eccheli.

Yamaha R3 Cup

Misano offrirà i verdetti finali della Yamaha R3 Cup, monomarca riservato alle sportive 300cc di Iwata promosso ed organizzato da AG Motorsport Italia, per il primo anno abbinato alla Coppa Italia Velocità. Il doppio-appuntamento vissuto a Vallelunga nel contesto del CIV Junior ha delineato la rosa dei pretendenti al titolo con Kevin Arduini ed Emanuele Vocino (primatista della Junior) separati tra loro da 15 punti, con la gara di Misano che risulterà decisiva per l’assegnazione del titolo. Sempre al MWC si conoscerà inoltre chi, accanto ai duellanti alla vittoria finale, sarà il candidato per la selezione bLu cRu Yamaha tra Eugenio Generali, Francesco Prioli, Andrea Longo e Giacomo Mora, quartetto in lizza per la terza posizione di campionato.

PROGRAMMA

Complessivamente 13 gare arricchiranno l’atto conclusivo della Coppa Italia 2018. Si parte sabato con la disputa delle qualifiche ufficiali e, per quanto concerne il Trofeo Dunlop Cup, le prime gare della 600 (partenza alle 13:55) e 1000 (il via alle 14:30). L’indomani ricco programma non-stop con le restanti 11 gare dalle 9:45 fino alle 16:40 con protagonisti i piloti del Trofeo Italiano Amatori, Dunlop Cup, Yamaha R3 Cup e Pirelli Cup, quest’ultima serie in azione nella primissima mattinata alle 9:00 per la Superpole “vecchio stile” re-introdotta proprio in questa stagione.

Il Programma della Coppa Italia al Misano World Circuit Marco Simoncelli

BIGLIETTI

Ingresso gratuito per le giornate di venerdì 12 e sabato 13 ottobre. Domenica 15,00 € il biglietto intero, 10 € il ridotto per donne e under 18, ingresso gratuito per gli under 14 e Tesserati FMI. I biglietti sono disponibili presso le casse del circuito. Ogni ingresso è “circolare” e dà diritto ad accedere a tutte le aree per il pubblico.

]]>
http://www.civ.tv/coppa-italia-misano-ospita-lultimo-round-2018/feed/ 0
Ferrari con il Team Trentino Gresini in MotoE nel 2019 http://www.civ.tv/ferrari-con-il-team-trentino-gresini-in-motoe-nel-2019/ http://www.civ.tv/ferrari-con-il-team-trentino-gresini-in-motoe-nel-2019/#respond Thu, 11 Oct 2018 08:53:37 +0000 http://www.civ.tv/?p=53601 Inizia una nuova era nel mondo delle due ruote e la Gresini Racing non poteva mancare a questo appuntamento con il futuro: a Trento oggi, nella spettacolare location di Palazzo delle Albere, è stato presentato il nuovo progetto MotoE che conterà anche di una partnership con il Trentino.

Questa nuova World Cup, che affiancherà le categorie del mondiale MotoGP, sarà caratterizzata da motociclette in grado di generare quantità minime di rumore e zero emissioni gassose, senza contare sul fatto che l’energia immagazzinata nelle batterie proviene interamente da sorgenti rinnovabili.

Una sfida all’insegna della tecnologia e con un occhio di riguardo alla eco-sostenibilità che coincide perfettamente con gli obiettivi di Trentino, da tempo impegnato in azioni green a livello di mobilità, turismo e marketing internazionale, e che il neonato Team Trentino Gresini MotoE affronterà nella prossima stagione insieme a Matteo Ferrari, primo pilota confermato.

Già Campione europeo Moto3 nel 2012, tante presenze nel mondiale e attualmente nella categoria superbike del CIV, Ferrari è il classico giovane di affidamento su cui Fausto Gresini punta con decisione.

Con un calendario che prevederà 5 tappe europee che coinciderannocon il Campionato del Mondo MotoGP (Jerez de la Frontera – 5 maggio/Le Mans – 19 maggio/Sachsenring – 7 luglio/Spielberg – 11 agosto/Misano – 15 settembre) e il primo shakedown a Jerez de la Frontera in programma dal 23 al 25 novembre, l’avventura MotoE del Team Trentino Gresini è già pronta a partire, in attesa che venga annunciato anche il secondo pilota che affiancherà Ferrari.

MATTEO FERRARI – PILOTA

“È una bellissima emozione poter partecipare a questo Campionato del Mondo. Sono motivatissimo anche perché per ovvie ragioni sarò tra i più giovani: è una bella sfida e un’opportunità importante per tornare nel mondiale con un team così importante come la Gresini Racing. La moto è ancora tutta da scoprire ma nei primi test di Jerez inizieremo a lavorare. È una grande occasione per me e farò di tutto per sfruttarla al meglio”.

UGO ROSSI – PRESIDENTE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

“In Trentino tutela delle biodiversità e sostenibilità sono diventati un importante fattore di sviluppo, in grado di migliorare la qualità della vita di chi ci vive stabilmente, ma anche di coloro che vengono qui per trascorrere un periodo di vacanza e rigenerarsi a contatto con la natura. Questa partnership con il prestigioso Team Gresini MotoE è un ulteriore passaggio per riconfermare le scelte sostenibili – in particolare sul piano della mobilità – attuate dalla Provincia autonoma di Trento, ma è soprattutto una grande opportunità di visibilità internazionale alla luce dell’elevato interesse mediatico che la nuova categoria della MotoGP sta già suscitando”

FAUSTO GRESINI – TEAM MANAGER

“Siamo il primo team a presentarci e credo non ci possa essere scenario migliore della provincia di Trento. È un progetto nuovissimo e sono orgoglioso di farne parte e di farlo dall’anno zero. L’ecologia è un punto fondamentale per il nostro presente e futuro. Noi come Gresini Racing siamo molto attenti a questo aspetto e vogliamo che questo Campionato cresca e che si consolidi nel futuro. Sarà per tutti una sfida completamente nuova: sono curioso di sapere come sarà questa moto, almeno tanto quanto lo è Matteo. È un pilota giovane e veloce, abituato a contesti importanti e speriamo si adatti a questa moto così diversa”.

]]>
http://www.civ.tv/ferrari-con-il-team-trentino-gresini-in-motoe-nel-2019/feed/ 0
ELFCIV Supersport 300 Vallelunga: Il Team GP Project chiude l’annata con un podio http://www.civ.tv/elfciv-supersport-300-vallelunga-il-team-gp-project-chiude-lannata-con-un-podio/ http://www.civ.tv/elfciv-supersport-300-vallelunga-il-team-gp-project-chiude-lannata-con-un-podio/#respond Tue, 09 Oct 2018 16:38:10 +0000 http://www.civ.tv/?p=53598 Il 6 e 7 ottobre si sono disputate a Vallelunga le ultime due gare del CIV 2018 e il Team GP Project ha concluso positivamente la stagione nella categoria Supersport 300. La squadra spoletina ha infatti festeggiato dei bei risultati e tra questi spicca inevitabilmente il primo podio stagionale di Gabriele Giannini, terzo in Gara 1 sotto la pioggia.

Il Campionato Italiano Velocità si è concluso con un weekend in condizioni miste. Mentre le prove libere e le prime qualifiche si sono svolte su asfalto asciutto, la pioggia ha fatto capolino a Vallelunga nella giornata di sabato, condizionando le Qualifiche 2 e la prima gara del weekend. Per la griglia di partenza sono stati presi come riferimento i risultati delle Qualifiche 1 e dopo essersi difesi in tutte le condizioni, Gabriele Giannini e Paolo Giacomini si sono qualificati rispettivamente col settimo e tredicesimo tempo. Buona performance anche per Stefano Borgonovo, 27° e in netta crescita rispetto al Mugello.

Consapevole del bel potenziale dei propri piloti su asfalto bagnato, il Team GP Project ha affrontato Gara 1 con grande fiducia e alla fine Giannini ha portato la squadra sul podio con un bel terzo posto, ottenuto al termine di una gara sempre ad alti livelli. A questo si contrappone il grande rammarico per quanto accaduto a Giacomini: il pilota marchigiano è caduto a pochi giri dal termine mentre era quinto e questo lo ha relegato al tredicesimo posto finale. Caduta anche per Borgonovo, ritiratosi dopo essere scivolato mentre era nella top 20.

La giornata di domenica è stata anch’essa condizionata dalla pioggia, caduta in mattinata, e Gara 2 si è svolta in condizioni miste asciutto-bagnato. Anche in questo caso il Team GP Project si è difeso più che egregiamente, grazie al quinto e sesto posto ottenuti da Giacomini e Giannini, bravi a piazzarsi nelle prime sei posizioni senza prendersi rischi eccessivi. Purtroppo non è andata altrettanto bene a Borgonovo, caduto dopo pochi giri. Per il 16enne toscano si è trattato comunque di un weekend molto utile, durante il quale è migliorato sempre di più in un campionato di altissimo livello.

Il Team GP Project archivia il CIV 2018 con Giannini 11° in campionato a quota 61 punti, a sole nove lunghezze dalla top 10. Il Talento Azzurro di Anzio è tra i migliori 20 piloti del campionato e lo stesso vale per Giacomini, 19° con 24 punti. L’annata è stata condizionata da numerosi problemi tecnici e tanta sfortuna, ma squadra e piloti non hanno mai mollato e il bel finale di stagione dà grande fiducia a tutti in ottica 2019.

Il Team GP Project ringrazia fans, sponsor e partner tecnici per il grande supporto.

Gabriele Giannini: “Sono davvero contento del mio weekend. Nonostante abbia saltato le prove del giovedì per motivi personali, venerdì sono andato bene sia nelle prove libere, sia nelle Qualifiche 1 e il tempo fatto in quest’ultima sessione mi ha garantito la terza fila per entrambe le gare. Gara 1 è andata benissimo: una volta capito qual era il mio limite, ho guidato senza commettere errori e alla fine sono arrivato terzo, conquistando così il tanto agognato podio. Gara 2 è stata un po’ strana, viste le condizioni miste, ma alla fine la nostra scelta di gomme ha pagato e dopo un inizio cauto, ho recuperato posizioni fino ad arrivare sesto. Ringrazio la squadra per i bei risultati ottenuti nel mio round di casa.”

Paolo Giacomini: “Gara 2 è andata veramente bene e se le gomme non si fossero consumate mentre cercavo di riprendere i primi, sarebbe andata ancora meglio. Purtroppo in Gara 1 sono caduto all’ultimo giro alla curva più scivolosa del circuito: in caso contrario, avrei lasciato Vallelunga con due quinti posti. In ogni caso, ho acquisito un ottimo feeling con la nuova Kawasaki Ninja 400 e sono molto contento di questo finale di stagione. Voglio ringraziare tutto il team per l’ottimo lavoro fatto insieme. Ci vediamo nel 2019!

Stefano Borgonovo: “Il weekend è stato abbastanza tosto. Nelle prove libere ho subito capito che potevo far bene e nelle Qualifiche 1 ho ottenuto il 27° posto, un risultato positivo se consideriamo che era il mio secondo weekend su questa moto e in un CIV Supersport 300 di livello altissimo. Il sabato purtroppo ha piovuto tanto e avendo girato solo una volta sull’acqua con la Yamaha R125, sono dovuto ripartire da zero. Nelle Qualifiche 2 sono caduto subito al primo giro e non sono ripartito. In Gara 1, sotto la pioggia, sono caduto poco dopo metà gara per un mio errore in staccata. Purtroppo non è andata bene neanche in Gara 2, dove sono scivolato in un tentativo di sorpasso. Sono deluso, perché due ritiri non sono certamente positivi e sono convinto che sull’asciutto mi sarei giocato la top 20. Di positivo ci sono il mio tempo in qualifica e l’ulteriore esperienza accumulata. Ringrazio immensamente il Team GP Project, che in queste due gare mi ha sempre supportato e aiutato in qualsiasi modo. Sono stati davvero fantastici!

Alessio Altai (Team Manager GP Project): “Questa è stata senz’altro una stagione difficile e siamo contenti di averla conclusa con una nota positiva. Tutti e tre i nostri piloti si sono comportati bene e il podio di Giannini, in particolare, è un bel premio per il duro lavoro fatto da tutti noi. In Gara 2 abbiamo scelto gomme diverse con Giacomini, partito con gomme rain, e Giannini, partito con gomma da bagnato davanti e da asciutto dietro, ma alla fine abbiamo ottenuto bei risultati con entrambi. Ci dispiace per la caduta di Giacomini in Gara 1 e per ritiri di Borgonovo, ma nel complesso è stato un weekend molto positivo e siamo soddisfatti per quanto fatto dai nostri piloti. Ringraziamo tutti i nostri sostenitori e facciamo i complimenti a Manuel Bastianelli per il titolo.”

 

]]>
http://www.civ.tv/elfciv-supersport-300-vallelunga-il-team-gp-project-chiude-lannata-con-un-podio/feed/ 0