CIV http://www.civ.tv Campionato Italiano Velocità Wed, 21 Aug 2019 10:20:18 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.4 Europeo Junior: 5 titoli all’Italia http://www.civ.tv/europeo-junior-5-titoli-allitalia/ http://www.civ.tv/europeo-junior-5-titoli-allitalia/#respond Wed, 21 Aug 2019 07:52:09 +0000 http://www.civ.tv/?p=56728 Un dominio tutto italiano quello andato in scena ad Assen lo scorso week end in occasione dell’ European Championship Mini Road Racing. 5 titoli conquistati su 7 categorie, 9 piloti sul podio su 16 partecipanti: una ottima prestazione tutta targata Italia. Immenso il lavoro della Federazione Motociclistica Italiana che attraverso il Campionato Italiano Velocità Junior continua a fare crescere giovani talenti non solo in ambito nazionale ma anche a livello europeo come dimostrato dai titoli conquistati in questi ultimi anni.

L’edizione 2019 del Campionato Europeo Junior si è contraddistinta da una guida partita dal basso opera della FMI: team e piloti sono stati guidati passo passo dal responsabile del CIV Junior Cristian Farinelli che ha accompagnato la delegazione italiana con l’unico obiettivo di dimostrare a livello europeo l’importanza del lavoro svolto a livello nazionale. Questa è la dimostrazione che i progetti del Comitato Velocità a partire dal Campionato Italiano Velocità Minimoto fino al CIV, passando per il CIV Junior, sono la grande macchina organizzativa messa in moto dalla Federazione Motociclistica Italiana a supporto dei giovani piloti italiani.

Dei 16 piloti italiani arrivati al TT Circuit di Assen ben 5 campioncini sono riusciti a conquistare il titolo delle rispettive categorie. Per le minimoto Cristian Borrelli è il nuovo campione europeo Junior A seguito da Edoardo Savino neo campione italiano e vice campione europeo. Unica ragazzina dell’edizione 2019, Luana Giuliani ha lottato per la vittoria in Junior B chiudendo al terzo posto. Emanuele Campagna è il campione europeo Junior C. Mattia Tribuzi e Luca Bandini hanno conquistato rispettivamente il secondo e il terzo posto della Open 50. In Mini GP 50 il titolo europeo è andato a Giulio Pugliese. Per quanto riguarda il monomarca Ohvale Riccardo Trolese ha conquistato il titolo nella categoria 160 mentre Daniel Da Lio ha dominato la categoria 190.

 

Giovanni Copioli – Presidente Federazione Motociclistica Italiana: “Sono veramente orgoglioso dei nostri giovani talenti. La FMI, attraverso la delegazione del settore giovanile italiano, sta cercando di far crescere le nuove generazioni di piloti. Con un grande impegno abbiamo istituito delle borse di studio e stanziato un montepremi per i vincitori dell’europeo Junior. Come membro del board FIM sono fermamente convinto che il lavoro deve partire dal basso in modo da aiutare questi ragazzi nel loro percorso di crescita che li porterà nei campionati iridati”.

Cristian Farinelli – Responsabile CIV Junior: “Siamo felicissimi di questo europeo per i nostri piloti. La Federazione Motociclistica Italiana crede molto in questo evento quindi come il Comitato Velocità abbiamo deciso di supportare tutti i nostri piloti dalla logistica ad un montepremi finale accompagnando passo per passo tutta la delegazione italiana in ogni momento. L’atmosfera era quella delle grandi occasioni e abbiamo vissuto l’evento come una vera nazionale a dimostrazione dell’amalgama che c’è nel nostro movimento. I risultati sono fantastici, abbiamo piazzato i nostri piloti sul podio di ogni classe in cui abbiamo partecipato riportando anche i titoli continentali con Borrelli, Campagna, Trolese, Da Lio e Pugliese. Da notare anche che Veijer in Junior B e Phommara in Open 50 che hanno vinto i titoli, seppur olandese il primo e svizzero con origini italiane il secondo, militano da sempre nei nostri campionati e sono ormai italiani d’adozione. Sono veramente emozionato nel raccontare questa esperienza, ora ci godiamo i nostri campioncini e continuiamo a lavorare sul nostro settore giovanile che ha dimostrato ancora una volta di essere top class”.

Gli italiani in top 3:

Minimoto Junior A

1- Cristian Borrelli

2- Edoardo Savino

Minimoto Junior B

3- Luana Giuliani

Minimoto Junior C

1- Emanuele Campagna

Open 50

2- Mattia Tribuzi

3- Luca Bandini

Ohvale 160

1- Riccardo Trolese

Ohvale 190

1- Daniel Da Lio

Mini GP 50

1- Giulio Pugliese

]]>
http://www.civ.tv/europeo-junior-5-titoli-allitalia/feed/ 0
Assen: Campionato Europeo Junior 2019 http://www.civ.tv/assen-campionato-europeo-junior-2019/ http://www.civ.tv/assen-campionato-europeo-junior-2019/#respond Wed, 14 Aug 2019 13:41:22 +0000 http://www.civ.tv/?p=56722 Sarà il TT circuit di Assen ad ospitare il Campionato Europeo Junior 2019 (Mini Road Racing European Championship) dal 16 al 18 agosto: il campionato europeo sotto l’egida della FIM Europe che si svolge in una unica tappa.

Ricordiamo che nell’edizione 2018 si sono distinti i piloti italiani laureatisi campioni europei in ben sette classi. Nella Junior A il titolo 2018 è andato a Valentino Sponga, Junior B a Giulio Pugliese pronto a lottare per il titolo europeo MiniGP 2019, Junior C ha incoronato Guido Pini mentre nella Open A si è laureato campione europeo 2018 Simone Graziano. Luca Lunetta, attualmente capo classifica PreMoto 3 nel Campionato Italiano Velocità, è il campione in carica MiniGp mentre Riccardo Trolese è il campione 2018 Ohvale 110 ripresentandosi quest’anno per competere nella categoria 160, infine Nicola Bernabè è il campione in carica nella categoria 190.

Ben sedici piloti italiani iscritti per l’edizione 2019, tutti tra le prime posizioni delle rispettive classi del Campionato Italiano Velocità Junior. Tra i giovani piloti spicca il nome di Edoardo Savino già campione italiano 2019 con ben due gare di anticipo.

Elenco piloti italiani iscritti:

JUNIOR A

  1. Borrelli Christian #7
  2. Savino Edoardo #31
  3. Pieroni Tommaso #38
  4. Balducci Manfredi #93
  5. Tamburini Mathias #210

JUNIOR B

  1. Giuliani Luana #13
  2. Capriolo Loris #31
  3. Barbagallo Gionata #69

JUNIOR C

  1. Campagna Emanuele #79

OPEN A

  1. Finelli Mauro #7
  2. Tribuzi Mattia #21
  3. Bandini Marco #29
  4. Bandini Luca #111

MINI GP50

  1. Pugliese Giulio #31

OHVALE 160

  1. Trolese Riccardo #10

OHVALE 190

  1. Da Lio Daniel #8
]]>
http://www.civ.tv/assen-campionato-europeo-junior-2019/feed/ 0
CIVS 2019. I risultati del Round di Gragnana Varliano http://www.civ.tv/civs-2019-i-risultati-del-round-di-gragnana-varliano/ http://www.civ.tv/civs-2019-i-risultati-del-round-di-gragnana-varliano/#respond Thu, 08 Aug 2019 13:34:20 +0000 http://www.civ.tv/?p=56713 Tappa valida sia per il CIVS che per il Campionato Europeo, la terza edizione della Gragnana – Varliano (6° Round CIVS 2019) in Provincia di Lucca ha visto alla partenza 165 piloti e un’affluenza numerosa da parte del pubblico. L’organizzazione, gestita dal Moto Club Ducale, è stata ottima.

Nelle classi del CIVS, tra i Sidecar il primo gradino del podio è andato all’equipaggio Giacoletto/Scozzafava il secondo posto per Barbi/Ridolfi mentre in terza posizione ha chiuso l’equipaggio Bottono/Zamboni. La classe regina è stata dominata dal pilota del MC Spoleto con Tommaso Niccoli Vallesi e Francesco Maria Piva secondo. Matarazzo ha trionfato nella Supermoto, seguito da Dal Molin e Giusiano.

Nella Supermoto open prima posizione per il pilota Ponzellini Alexander seguito da Pica Andrea e Troian Lamberto. Maurizio Bottalico in sella alla sua Yamaha Triumph ha conquistato la prima posizione nella 600 Open seguito da Stefano Nari e in terza posizione il pilota locale Partigliani Luca.

Oro al pluri campione Italiano Stefano Manici nella Naked, argento invece per Martinelli Francesco mentre il bronzo è andato a Riccardo Marchelli. Nella 600 Stock la prima posizione è andata al pilota reatino Tiziano Rosati, (vincitore anche dell’assoluta) che dopo un’ottima prova ha messo alle sue spalle David Lignite. Terza posizione per il pilota reatino Partigliani Luca.

Montalti Dario sovrasta tutti nella 250 seguito al secondo posto da Testoni Guido ed al terzo posto da Vigililucci Marco. Senza storia la 300 con Federigi Franco, Stori Luca e Lombardi Marco, arrivati n quest’ordine. Nella Miniopen primo Enrico Repetti seguito da Certini Juri e da Antonio Platone.

La classe Scooter ha visto in cima al gradino più alto del podio il pilota Tarabella Alessio seguito da Lazzoni Marcoi e Piacentini Juri. Buona la prova degli Italiani Testoni Giudo, Lignite Davide e Ponzellini Alexandre che hanno vinto le loro categorie.

Il prossimo Round del CIVS 2019 (penultima prova di Campionato) è in programma per l’8 settembre a Volterra.

]]>
http://www.civ.tv/civs-2019-i-risultati-del-round-di-gragnana-varliano/feed/ 0
Junior Team AG Yamaha, Mora a pochi passi dal podio, Imperiano bene al grande esordio, Longo in zona punti http://www.civ.tv/junior-team-ag-yamaha-mora-a-pochi-passi-dal-podio-imperiano-bene-al-grande-esordio-longo-in-zona-punti/ http://www.civ.tv/junior-team-ag-yamaha-mora-a-pochi-passi-dal-podio-imperiano-bene-al-grande-esordio-longo-in-zona-punti/#respond Fri, 02 Aug 2019 08:47:48 +0000 http://www.civ.tv/?p=56707 Al Misano Circuit il 27 e 28 luglio si sono svolte le gare del quarto round del Campionato Italiano Velocità CIV 2019.

Un nuovo compagno di squadra per Giacomo Mora e Andrea Longo sul circuito romagnolo, Lorenzo Imperiano affiancherà i due volti già noti dello Junior Team AG Yamaha, proveniente dalla vincita di un titolo nella Yamaha R125 cup e pilota al secondo anno della Yamaha R3 cup, disputerà la sua prima gara del CIV in sella alla Yamaha R3 del team bolognese di Alessandra Gambardella.

Qualifica 1 – Caldissima la prima qualifica che ha visto i piloti dello Junior Team AG Yamaha impegnati sul circuito del Misano World Circuit. Giacomo Mora vittima di un high-side nelle prove libere smentisce le aspettative, riuscendo a condurre un ottimo turno di qualifica al di sopra dei problemi fisici, prendendosi la prima posizione e tenendo poi la terza per tutto il turno fino all’ultimo giro in cui chiude al sesto posto.
Andrea Longo  si lancia nei gruppi cercando le scie per ottenere il miglior tempo, parte in sordina ma all’ultimo giro decide di chiudere vicino alla top ten in tredicesima posizione. Ben fatto anche per l’esordio al CIV di Lorenzo Imperiano che si trova nella caratteristica bagarre rocambolesca della Supersport 300, cavandosela molto bene. Il miglioramento é in costante crescita, grazie alla sinergia con il team ed in particolare con Moreno Antonioli – responsabile della formazione piloti, anche per il giovane salernitano la top ten é stata molto vicina.

Qualifica 2 – Si abbassano i tempi e le posizioni migliorano, performance che hanno permesso di stare nel ranger dei più veloci. La classifica riepilogativa vede Giacomo Mora in ottava casella con il best di 1″51″490, dodicesimo e tredicesimo rispettivamente Lorenzo Imperiano in 1’51″890 e Andrea Longo in 1’51″907.

 

Gara 1 in modalità wet race e gara accorciata dalla direzione gara a 11 giri, competizione costretta poi ad essere interrotta dalla bandiera rossa al 4° giro a causa dell’ulteriore peggioramento delle condizioni meteo.
Giacomo Mora che nonostante l’infortunio era già pronto a riscattarsi sulla pista romagnola dichiara: “E’ stata una gara molto difficile per le pessime condizioni meteo, è stato un peccato averla finita così presto perchè potevo giocarmi le primissime posizioni”.
Lorenzo Imperiano esordio al CIV tra asciutto e bagnato, le sue parole: “Peccato che la gara non sia ripartita, avrei potuto puntare ad entrare nella top ten. Sono comunque contento di essere andato a punti già dal primo esordio nel CIV, conquistando i primi due punti. Spero che domani le condizioni siano migliori per potermi divertire in bagarre”.
Andrea Longo in rimonta nel gruppo dice: “Peccato per aver finito la gara al terzo giro, perchè stavo prendendo feeling con la moto e stavo risalendo”.

Warm-up che rinfresca gli animi con i 22°C dopo una notte di intenso temporale, il secondo tempo migliore è di Giacomo Mora, il quarto di Lorenzo Imperiano e settimo per Andrea Longo.

Gara 2 – Dopo i 4 giri di gara 1 di ieri, di cui 3 validi ai fini della classifica definitiva e con l’assegnazione a tutti i piloti di metà punteggio, oggi é la volta di un grande inizio di gara 2 con un Giacomo Mora scatenato che tiene testa e rimane in zona podio scambiandosi di posizione con i primi. Lorenzo Imperiano e Andrea Longo si contendono la top ten con ottimi crono e buone prospettive di acquisizione punti. Ma un colpo di scena congela le aspettative, un concorrente cade e la gara viene improvvisamente interrotta dalla bandiera rossa perché sembrava iniziasse a piovere. I concorrenti rientrano, attendono, ma non piove, così mentre risplende il sole, riprende la gara di soli 5 giri in quick restart in cui i piloti sono costretti a rincorrere i secondi con l’adrenalina alle stelle. I giochi si rifanno mentre i risultati cambiano, la griglia di partenza viene rivista sulla base dell’ultimo giro valido della prima parte di gara 2. Tutto il lavoro fatto precedentemente viene resettato e Giacomo Mora conclude al 6° posto correndo con una frattura composta della testa del V metatarso e infrazione della base del IV metatarso del piede sinistro diagnosticato solo dopo la gara. Lorenzo Imperiano al 15° nuovamente a punti al suo esordio ed ha dimostrato grande potenziale, una buona partenza gli ha permesso fin dalle prime curve di stare in bagarre nella top ten fino al secondo giro, tuttavia per un contatto involontario con il compagno di squadra Mora, lo ha fatto slittare fino al 15° posto. Andrea Longo chiude al 16° posto dopo essersi avvicinato al gruppo più veloce, successivamente all’interruzione della gara non è riuscito a riprendere il ritmo della prima sessione e a concretizzare punti. Prossimo appuntamento al Mugello il 22 settembre per la penultima tappa del CIV 2019.

Fonte: ufficio stampa Junior Team AG Yamaha

]]>
http://www.civ.tv/junior-team-ag-yamaha-mora-a-pochi-passi-dal-podio-imperiano-bene-al-grande-esordio-longo-in-zona-punti/feed/ 0
Ci ha lasciati Luca Semprini, addetto stampa Ducati MotoGP http://www.civ.tv/ci-ha-lasciati-luca-semprini-addetto-stampa-ducati-motogp/ http://www.civ.tv/ci-ha-lasciati-luca-semprini-addetto-stampa-ducati-motogp/#respond Thu, 01 Aug 2019 17:19:08 +0000 http://www.civ.tv/?p=56704 E’ scomparso, a soli 35 anni, Luca Semprini, addetto stampa del Ducati team MotoGP. Arrivato a Brno con la squadra in vista della gara del Motomondiale di questo fine settimana in Repubblica Ceca, è deceduto questa notte nell’hotel dove il team alloggiava. Grande appassionato di motori, era entrato nel mondo del motociclismo nel 2011 come giornalista, per poi far parte della Ducati in qualità di Ufficio Stampa Sbk prima di lavorare in MotoGP.

La Federazione Motociclistica Italiana tutta, a partire dal Presidente Giovanni Copioli, porge le più sentite condoglianze alla famiglia Semprini e alla Ducati.

]]>
http://www.civ.tv/ci-ha-lasciati-luca-semprini-addetto-stampa-ducati-motogp/feed/ 0
CIVS. Il 6° Round sul tracciato Gragnana – Varliano http://www.civ.tv/civs-il-6-round-sul-tracciato-gragnana-varliano-2/ http://www.civ.tv/civs-il-6-round-sul-tracciato-gragnana-varliano-2/#respond Thu, 01 Aug 2019 10:46:15 +0000 http://www.civ.tv/?p=56701 Il CIVS 2019 fa tappa in Garfagnana. Tutto pronto per la terza edizione della Gragnana Varliano, Salita della Garfagnana.

La Gragnana – Varliano attende questo fine settimana i piloti del CIVS 2019. Grande trepidazione per la sesta tappa del CIVS e del Trofeo Crono Climber a Gragnana in provincia di Lucca. Dopo il successo del 2018, il Moto Club Ducale ripropone questa importante gara in collaborazione con la Pro Loco di Piazza al Serchio, valevole quest’anno, per la prima volta, come prova di Campionato Europeo.

Numerosi i piloti attesi, complice il fascino della Garfagnana, in ricordo della famosa “Sillano-Ospedaletto”. Percorso di 2 km molto tecnico con un manto stradale in buone condizioni, senza chicane, tortuoso quanto basta per una guida tecnica da esperti piloti.

I piloti si preparano al terz’ultimo atto del campionato, che, per alcuni, potrebbe trattarsi della consacrazione del titolo italiano conquistato con due prove d’anticipo. Un ringraziamento va a tutti i cittadini di Gragnana che hanno aiutato il Moto club Ducale. Con la collaborazione di molti è stato possibile riconfermare l’evento tanto atteso in un territorio altrettanto suggestivo con una organizzazione molto efficiente.

Il pubblico potrà inoltre contare sulle iniziative della Pro Loco che oltre a garantire punti ristoro con prelibatezze locali, organizzerà nella serata di sabato una festa all’insegna della gastronomia con musica live per festeggiare al meglio i piloti, i loro accompagnatori e quanti interverranno alla manifestazione.

Giovedì antipasto del weekend a Lucca con moto e piloti del CIVS insieme per aiutare l’associazione “Ridolina, onlus” che cura i bimbi in ospedale.
Sabato pomeriggio si terranno le prove libere, domenica mattina le prove ufficiali e domenica pomeriggio la gara. La strada SR445 verrà chiusa dalle ore13,00 alle 19,00 di sabato 4 agosto e dalle 8,30 alle 19,00 di domenica 5 agosto, con una breve riapertura durante la pausa pranzo.

Biglietti: Sabato biglietto unico di 10,00 €; Domenica intero 12,00 €, ridotto 10,00 € per tesserati FMI, donne, ragazzi fino a 16 anni e over 60.

]]>
http://www.civ.tv/civs-il-6-round-sul-tracciato-gragnana-varliano-2/feed/ 0
Il ProGP Racing termina a Misano un weekend positivo condizionato dal meteo http://www.civ.tv/il-progp-racing-termina-a-misano-un-weekend-positivo-condizionato-dal-meteo/ http://www.civ.tv/il-progp-racing-termina-a-misano-un-weekend-positivo-condizionato-dal-meteo/#respond Thu, 01 Aug 2019 08:09:20 +0000 http://www.civ.tv/?p=56697 Quarto round del Campionato Italiano Velocità nella classe Supersport 300 che ha visto impegnato il ProGP Racing, che con Matteo Bertè e Devis Bergamini, al rientro dall’infortunio che l’ha costretto a saltare il terzo round di Imola, si è presentato nella gara di casa con l’obiettivo di ben figurare in sella alle Yamaha R3 preparate dal team romagnolo.

Un weekend, quello del Misano World Circuit, pesantemente condizionato dal meteo, con la pioggia che inaspettatamente ha fatto capolino già dal sabato, rovinando quella che è stata gara 1, dopo una qualifica che aveva visto Matteo Bertè conquistare la sesta posizione in griglia, mentre Devis Bergamini, non ancora a suo agio sul giro secco nella Supersport 300, scattare dalla 20esima casella.

Matteo, sul bagnato, ha preferito prendere le cose con calma, cercando di non commettere errori negli attimi iniziali della corsa, sapendo del fatto che le gare sull’acqua sono molto lunghe e per questo motivo non serve esagerare nei primi passaggi, così come Bergamini, che ha preferito prendere con calma i primi 3 giri della corsa. Purtroppo, però, l’intensità della pioggia è aumentata, costringendo la direzione gara ad interrompere la corsa, poi conclusa definitivamente, assegnando metà punteggio sulla classifica del terzo giro, che vedeva Bertè in nona posizione e Bergamini purtroppo fuori dalla zona punti.

In gara 2, l’asfalto asciutto, nonostante le piogge della mattinata, ha permesso ai piloti di gareggiare nelle condizioni migliori possibili ed in una gara di gruppo per tutti i piloti fino agli ultimissimi passaggi, Bertè ha faticato a trovare le primissime posizioni, rimanendo intruppato a metà gruppo dei migliori, chiudendo in ottava posizione una gara che comunque ha confermato la competitività della Yamaha R3 del ProGP Racing e del pilota trentino.

Discorso diverso per Devis Bergamini, che scattato dalla ventesima casella si è prodigato in una splendida rimonta, fino ad entrare in top 10, con un tempo ottimo, al pari dei migliori, di gran lunga inferiore a quello fatto segnare in qualifica, a dimostrazione del progresso del giovane pilota romagnolo che in gara ha dato il meglio di se per chiudere in decima posizione e conquistare i primi punti stagionali, oltre a tanto morale in vista della prossima gara al Mugello.

Un weekend comunque positivo per la compagine di Omar Menghi, che nonostante non abbia raccolto i migliori frutti possibili, ha dato dimostrazione di essere sempre al top con entrambi i piloti, rimanendo ancora in lotta per il campionato, con 28 punti da recuperare al leader quando mancano 4 gare e quindi 100 punti a disposizione. Un’impresa non impossibile, da provare ad attuare già dal Mugello al termine della pausa estiva.

Omar Menghi: “Il nostro weekend dal mio punto di vista è positivo, siamo sempre stati competitivi in tutti i turni con Matteo e siamo cresciuti fino a completare una splendida gara 2 con Devis, al rientro dall’infortunio dopo 3 mesi senza guidare una moto. Sono contento del lavoro che abbiamo svolto, non siamo riusciti a salire sul podio ma ce la siamo giocata sempre nel gruppo di testa nonostante due gare di non facile gestione, sia tecnica, con il meteo che cambiava spesso, che mentale, per cui non posso che essere soddisfatto di tutto questo. Ora ricarichiamo le batterie nella pausa estiva, in vista del prossimo round al Mugello. Siamo ancora in lotta per il campionato e puntiamo a giocarcelo fino all’ultimo con Matteo, mentre con Devis, al quale faccio i complimenti per la crescita in gara 2, vogliamo ripartire da qui e attestarci nel gruppo di testa già dal primo turno del Mugello, perchè ha il potenziale per poterci stare. Ringrazio gli sponsor e le persone che ci supportano, ci vediamo al Mugello tra poco meno di due mesi!”

Fonte: ufficio stampa ProGp Racing Team

]]>
http://www.civ.tv/il-progp-racing-termina-a-misano-un-weekend-positivo-condizionato-dal-meteo/feed/ 0
ELF CIV, DMR Racing a Misano con risultati tra il sole e la pioggia http://www.civ.tv/elf-civ-dmr-racing-a-misano-con-risultati-tra-il-sole-e-la-pioggia/ http://www.civ.tv/elf-civ-dmr-racing-a-misano-con-risultati-tra-il-sole-e-la-pioggia/#respond Wed, 31 Jul 2019 16:23:52 +0000 http://www.civ.tv/?p=56690 La doppia sfida del 4° round dell’ELF CIV che si è corsa a Misano ha visto il confronto in pista con condizioni di fondo completamente diverse, dapprima il gran caldo nella gara di sabato e poi la pioggia e quindi il fondo bagnato la domenica, tutto questo ha complicato notevolmente il rendimento della pattuglia dei rider DmR.
Luca Vitali, in gara 1, ha ottenuto un ottimo quarto posto alle spalle dei soliti noti, con tempi molto interessanti ed una guida molto redditizia. In gara 2 le cose sono cambiate sotto l’aspetto tecnico, in quanto la pioggia ha rimescolato tutte le prospettive, ma non lo spirito del romagnolo che chiude ottavo. Nella generale, Vitali riduce il gap e si inserisce nel folto gruppo che lotta per il terzo posto.
Matteo Baiocco, in gara 1, non trova il ritmo giusto nelle prime tornate ma sfrutta al meglio la fase finale di gara andando a sprintare per la quarta posizione, alla fine è settimo. Per gara due le prospettive erano altissime, dato che Matteo aveva fatto un ottimo warm up con tempi vicino ai primi e con un assetto perfetto per il bagnato, ma un problema alla gomma anteriore gli ha precluso la possibilità di essere là davanti e poi il tutto si è complicato ulteriormente dopo una scivolata che lo ha costretto al quindicesimo posto. Nella generale nulla è andato perduto per la conquista del terzo posto ma i pretendenti si affollano.
Francesco Ciacci ha dovuto sostare ai box nella giornata di prove libere di giovedì per un problema tecnico al mezzo, il tutto si è risolto ma non ha permesso al pilota di Trebisacce di preparare al meglio la gara. Il fatto di dover affinare e testare la nuova moto comporta a volte anche questo e le relative difficoltà che si incontrano per poter ottenere il dovuto sono da conteggiare. In gara 1, porta a casa un punto mentre in gara 2, le poche possibilità di poter adeguare l’elettronica al setting da bagnato, non hanno favorito Francesco.
Prossimo appuntamento il 21 e 22 settembre al Mugello.

Luca Vitali: “Buon weekend, ho ottenuto il massimo in gara 1, nonostante qualche problema all’anteriore. In gara 2, peccato per la pioggia, bene però perché ho avuto sensazioni positive di guida sul bagnato, nel complesso bene abbiamo recuperato nella generale ed ora il terzo posto è molto più vicino.”
Matteo Baiocco: “E’ stato un fine settimana difficile, dove abbiamo raccolto poco. Dobbiamo tirare fuori il 110% dalla moto in ogni situazione, ma non sempre è ovvio ci riusciamo. Sabato, dopo una partenza in sordina sono riuscito a riportarmi sul gruppetto che lottava per una buona posizione, domenica invece l’errato montaggio della gomma anteriore ha compromesso la gara che si preannunciava positiva. Nella generale siamo in tanti a competere per un bel piazzamento.”
Francesco Ciacci: “Purtroppo l’inconveniente tecnico patito il giovedì ci ha impedito di mettere a punto la moto che è completamente nuova e da sviluppare. Questo ci ha penalizzato sia per la gara su asciutto ed ancor di più sul bagnato. Lavoreremo per recuperare il tempo perso, grazie agli aggiornamenti sulle mappature elettroniche che arriveranno nel mese di agosto.”

Repliche della gare di Misano su:
Sky Sport MotoGP HD martedì 30 e mercoledì 31 luglio dalle 21 in poi.

Fonte: ufficio stampa Omniarè

]]>
http://www.civ.tv/elf-civ-dmr-racing-a-misano-con-risultati-tra-il-sole-e-la-pioggia/feed/ 0
Al Misano World Circuit Penta Motorsport e Kevin Calia sugli scudi soprattutto in gara 2 SBK http://www.civ.tv/al-misano-world-circuit-penta-motorsport-e-kevin-calia-sugli-scudi-soprattutto-in-gara-2-sbk/ http://www.civ.tv/al-misano-world-circuit-penta-motorsport-e-kevin-calia-sugli-scudi-soprattutto-in-gara-2-sbk/#respond Wed, 31 Jul 2019 16:16:35 +0000 http://www.civ.tv/?p=56687 Al  Misano World Circuit “Marco Simoncelli”, nel 4° appuntamento del tricolore velocità Penta Motorsport e Kevin Calia sugli scudi soprattutto in gara 2, ribaltando a proprio favore un week end che era partito in chiaro scuro per via di qualifiche non all’altezza degli  appuntamenti precedenti, a causa di una errata scelta di gomme (13° posizione in griglia col tempo di 1’37”983). Ma la virata in terreno positivo per la compagine emiliana – unica a portare in pista nel campionato di riferimento della velocità made in Italy,  il marchio Suzuki con la splendida GSXR – si è materializzata da Gara 1 in poi fino a giungere alla splendida prestazione di Gara 2., In riva ad un Adriatico”burrascoso”,in un fine settimana molto importante in proiezione classifica finale , reso ancora più difficile da condizioni meteo imprevedibili, in cui il sole di sabato ha lasciato ben presto spazio ad acquazzoni improvvisi, Capitan Ivan Goretti,  il tenente di vascello Kevin Calia e tutto il team  sono riusciti a navigare (di nome e di fatto) sopra i problemi, confezionando un risultato domenicale di alto profilo. Performance, che nello storico del team mancava da 11 anni  (CIV-SBK -2° posto col pilota Riccardo Chiarello al Mugello). In due gare impegnative quanto spettacolari, la prima sull’asciutto, la seconda su pista bagnata, che hanno visto pochissimi ritiri, gli unici colpi di scena sono stati regalati unicamente in pista dall’abilità e velocità dei piloti di queste maxi moto e tra questi ha certamente brillato l’imolese, portacolori del MC Racing Imolese #96. Per lui un 9° posto nella prima manche ed un 2° nella seconda frazione. (Miglior risultato stagionale, che in ordine temporale succede ad un analogo 2° posto conquistato con Kawasaki CM Racing al Mugello in Gara 2 nel 2017, sempre alle spalle di Michele Pirro).

Gara 1 (sabato) – Difficile l’avvio dalla 5° fila per Calia, agguantate, all’accendersi del semaforo verde. un paio di posizioni, ne perdeva una nel primo passaggio, per poi assestarsi per alcuni giri in una momentanea 12° piazza a causa del contemporaneo forte ritmo imposto dai primi attori e testimoniato dai rispettivi migliori crono “stampati” nei primi tre giri, dalla maggioranza di questi. In una tale condizione, menomata anche dal  tipo gomma utilizzata ad Imola, che qui si mostrava scivolosa,  il recupero dalle retrovie risultava quanto mai difficoltoso, ma dal 7° passaggio in poi, con” l’assestarsi” della gomma usata,  Kevin riusciva giro dopo giro nel miglioramento della propria posizione. Superati nelle rimanenti tornate Bassani, Gamarino ed infine D’annunzio,  l’molese chiudeva 9° a meno di un secondo da Tamburini,, nella convinzione che col passo gara messo in campo, se inizialmente avesse osato maggiormente, il risultato finale lo avrebbe sicuramente visto molto vicino alla top five.

Gara 2 (domenica) – A poco meno di mezz’ora dall’ingresso pista, il compito più arduo per i team risultava essere la scelta gomme (slick o rain). Poi l’arrivo della pioggia, fugava ogni dubbio al riguardo. Ottimo l’avvio dell’alfiere Penta Motorsport,che dal 3° giro in poi iniziava un’ incredibile progressione, rosicchiando su terreno bagnato ed infido, grazie ad una sequenza di giri veloci tali da guadagnare metri su metri agli avversari che si frapponevano avanti a lui. Ne facevano le spese dapprima Cavalieri, Vitali, Gamarino, Savadori, il coriaceo Zanetti, per concludere con Russo e Bassani. Al 10° giro dei 16 previsti, l’imolese fermava e nel contempo firmava il miglior crono assoluto di gara sull’ 1’49”240 impreziosito anche dalla 3° velocità di punta dietro le veloci Ducati di Pirro e Zanetti.  Il suo ritmo implacabile si ammutoliva solo di fronte alla bandiera a scacchi che decretava, tra le ovazioni a muretto del team, la sua seconda posizione a + 4” 674 dal vincitore e capoclassifica “Super Michele Pirro”.

Ivan Goretti – Team Manager: – “Che dire….? Quando le cose iniziano così così e poi passo  passo, giunge un secondo posto che vale quanto una vittoria, perché davanti c’è solo sua maestà Pirro e noi siamo un piccolo Davide della SBK tricolore,.. le parole fanno fatica ad uscire dalla bocca. In gara 1, abbiamo forse “toppato” nella scelta pneumatici, ma poi, ci siamo, grazie a Kevin tirati su il morale in maniera esponenziale nel prosieguo di questo strano week end. Eravamo  un po’ timorosi perché la rain non era stata testata mai sufficientemente. Dopo 5 giri di Gara 2, però abbiamo iniziato a capire che si poteva concretizzare un risultato di alto profilo. Gli altri non riuscivano ad essere incisivi, mentre noi con Kevin, costantemente miglioravamo fino a giungere a quell’ 1’49”240”. E’ un “vittoria” del pilota ma anche del gruppo, dei ns. tecnici che hanno lavorato incessantemente con dedizione anche per dar lustro al marchio che rappresentiamo. Ringrazio anche tutti i partner e gli sponsor che ci hanno permesso con loro valido contributo, ognuno per il proprio importante ruolo, di raccogliere questo fantastico risultato che ci sprona a migliorarci ancora nel futuro. Kevin è stato semplicemente fantastico a portare la ns. Suzuki a questo livello. Sapevano che sull’acqua lui è sempre stato forte, ma il risultato lo ha portato a casa soprattutto con l’intelligenza e la professionalità che lo contraddistingue. Per quanto mi riguarda, io sinceramente sono stato bene-male nello stesso tempo. Collocato in un’latra dimensione per tutta la gara, poi mi sono risvegliato con Calia lassù sul secondo gradino con dietro sottolineo…. dietro un cielo plumbeo a sottolineare che siamo stati stavolta più forti degli eventi anche atmosferici“-

Kevin Calia – Pilota: – “Naturalmente sono felicissimo di essere tornato a podio, ci voleva dopo un po’ di astinenza. In gara 1 pur con l’handicap di prove non eccelse, alla fine ho fatto un passo gara buono in un contesto di recupero difficile perché quest’anno i primi partono subito di gran lena e dopo scalare posizioni è molto difficile. In gara 2, nei primissimi giri in verità non avevo da subito un gran feeling, poi di li a poco ho trovato un buon ritmo e questo è giunto e così senza rischiare ho iniziato a recuperare a suon di giri veloci. Ho semplicemente cercato di essere preciso e veloce senza commettere errori ed alla fine senza neppur quasi accorgermene più di tanto, considerata la forte concentrazione, mi son trovato alle spalle di Pirro, ma lui  oramai era lontano. Il podio lo dedico ai ragazzi del team, che hanno dimostrato che con la passione si può fare molto.. grazie a tutti!“-

Fonte: Ufficio stampa Penta Motorsport

]]>
http://www.civ.tv/al-misano-world-circuit-penta-motorsport-e-kevin-calia-sugli-scudi-soprattutto-in-gara-2-sbk/feed/ 0
Giovanni Baggi vince anche a Misano, Andrea Boscoscuro è Campione http://www.civ.tv/giovanni-baggi-vince-anche-a-misano-andrea-boscoscuro-e-campione/ http://www.civ.tv/giovanni-baggi-vince-anche-a-misano-andrea-boscoscuro-e-campione/#respond Wed, 31 Jul 2019 10:34:57 +0000 http://www.civ.tv/?p=56684 Il quinto round del Trofeo Yamaha R1 Cup si è svolto all’insegna dei duelli e dei colpi scena, con accese battaglie che si sono concluse solo sotto la bandiera a scacchi. Se a dominare i dieci giri di gara sul Misano World Circuit è stata la wild card Giovanni Baggi, la tappa sul “Marco Simoncelli” ha consacrato Andrea Boscoscuro quale Campione 2019, con il trentenne rider di Schio che ha meritatamente scritto il proprio nome nell’albo d’oro del monomarca giapponese dopo una stagione fin qui perfetta.

In uno dei weekend più caldi della stagione non sono mancate le sorprese, con una serie di violenti acquazzoni a guastare i piani di team e piloti: proprio a causa delle avverse condizioni meteorologiche, infatti, la seconda sessione di prove ufficiali del sabato è stata annullata, confermando di fatto i risultati del turno mattutino con il neo Campione Boscoscuro in pole position.

L’incertezza ha regnato anche allo spegnimento dei semafori, con il tracciato reso particolarmente insidioso a causa di vistose chiazza di umido. Al via è stato Armando Pontone, scattato dalla terza casella, a comandare il gruppo inseguito da Giovanni Baggi e Michael White, mentre sia Andrea Boscoscuro che Antony Groppi, entrambi partiti dalla prima fila, hanno avuto un avvio più guardingo.

Al secondo giro, con l’asciugarsi della traiettoria ideale, Pontone è stato costretto a cedere la leadership a Baggi, che ha sfoderato una grande sensibilità di guida in condizioni intermedie, mentre alle loro spalle Gianluca Baratto è stato abile a risalire rapidamente la classifica dalla decima posizione. Con il pilota del Team AvioBike in fuga, sono stati Andrea Boscoscuro ed Andrea Maestri a dare spettacolo, con il primo capace di agguantare una piazza d’onore che è valsa il titolo 2019, ed il secondo protagonista di un vincente arrivo in volata ai danni di Baratto, quarto per soli tre decimi.

La top5 è stata completata dalla wild card Fabrizio Delpodio, vincitore della sottoclassifica “Time 103”, che ha tagliato il traguardo davanti ad Armando Pontone e Mario Spatari, secondo nella “Time 103” e settimo assoluto.

Alla luce dei risultati emersi dalla tappa sul “Marco Simoncelli”, Andrea Boscoscuro si è laureato Campione con due gare di anticipo grazie a due vittorie e tre secondi posti, ma alle spalle del pilota veneto la battaglia per il secondo posto è ancora molto aperta, con Groppi, solo dodicesimo a Misano, Pontone e Coletti, nono a traguardo, racchiusi in appena 11 punti.

Il prossimo round, il sesto della stagione, è in programma sul tracciato toscano del Mugello il 22 settembre.

Fonte: ufficio stampa Trofeo Yamaha R1 Cup

]]>
http://www.civ.tv/giovanni-baggi-vince-anche-a-misano-andrea-boscoscuro-e-campione/feed/ 0