#madeinCIV

????????????????????????????????????#madeinCIV è il progetto della Federazione Motociclistica Italiana intrapreso nel 2015 e destinato a supportare e valorizzare mediante “borse di studio” alcuni tra i piloti più meritevoli della velocità nazionale. L’intento è ribadire la filosofia del CIV quale serie propedeutica alla MotoGP e Superbike, sostenendo alcuni piloti formatisi agonisticamente nella serie tricolore oggi impegnati ad alto livello nei campionati motociclistici internazionali.

Per la stagione 2017 il progetto #madeinCIV si estenderà inoltre alla partecipazione, con una propria squadra, al FIM Supersport 300 World Championship, nuova serie in abbinamento al Mondiale Superbike nata dall’esperienza dell’analoga categoria nel Campionato Italiano Velocità 2016. Con il Team 3570 #madeinCIV, in sella a moto Kawasaki Ninja 300 seguite da GP Project sotto la supervisione tecnica del Team Puccetti Racing, correranno Manuel Bastianelli e Paolo Grassia, entrambi protagonisti del CIV Sport 4T (oggi CIV Supersport 300) nella passata stagione. Direttore Sportivo del Team 3570 #madeinCIV il pluri-Campione italiano Stefano Cruciani, il quale si occuperà di seguire anche Michael Canducci, all’esordio nel Mondiale Supersport con la Kawasaki Ninja ZX-6R del Puccetti Racing Junior Team FMI.


#madeinCIV 2016

Del progetto 2016 fanno parte tre giovani piloti attesi al via del CIV Moto3: Edoardo Sintoni (TM Factory Racing), Bruno Ieraci (Miralux Pos Corse), Kevin Sabatucci (Gazzola Racing) e Nicholas Spinelli (MF84 Pluston Althea)

I piloti coinvolti nel progetto #madeinCIV

CIV Moto3: Bruno Ieraci (15 anni) Miralux Pos Corse

CIV Moto3: Edoardo Sintoni (16 anni) TM Factory Racing

CIV Moto3: Kevin Sabatucci (17 anni) Gazzola Racing

CIV Moto3: Nicholas Spinelli (14 anni) MF84 Pluston Althea

talenzti azzurri-3533


#madeinCIV 2015

Sostenere giovani talenti “fatti” al CIV. Alcuni già impegnati in competizioni internazionali. #madeinCIV è il nuovo progetto FMI, presentato nel 1° round di Misano, che supporta con “borse di studio” alcuni tra i migliori piloti della velocità nazionale e non solo, come i due Campioni italiani in carica, oggi nell’Europeo Superstock 600: Federico Caricasulo (Campione CIV Supersport 2014) e Manuel Pagliani (Campione CIV Moto3 2014). Si prosegue poi con il supporto a Fabio Di Giannantonio (16 anni) e Bruno Ieraci (14 anni), impegnati a livello nazionale nel CIV Moto3 e in ambito internazionale nella Red Bull MotoGP Rookies Cup. #madeinCIV punta anche a valorizzare diversi piloti di prospettiva nella fascia d’età 14-19 anni che si stanno formando nel CIV Moto3. Parliamo di Manuel Bastianelli, Michael Coletti, Dennis Foggia, Anthony Groppi, Edoardo Sintoni, Walter Sulis e Matteo Ghidini, quest’ultimo al via del monomarca E&E NSF250R Trophy. 11 distinti talenti “prodotti” del Campionato Italiano Velocità, ovvero “#madeinCIV”.

I piloti coinvolti nel progetto #madeinCIV

Europeo Superstock 600: Federico Caricasulo (19 anni) PATA Honda Junior Team

Europeo Superstock 600: Manuel Pagliani (18 anni) Team Factory EWS

CIV Moto3: Fabio Di Giannantonio (16 anni) MTR Moto.GP Team

CIV Moto3: Bruno Ieraci (14 anni) RMU Racing

CIV Moto3: Dennis Foggia (14 anni) RMU Racing

CIV Moto3: Anthony Groppi (17 anni) Pos Corse

????????????????????????????????????

 

Piloti premiati come #madeinCIV: Marco Faccani

0385_Folgori_Faccani_ambienceIl mio consiglio per i giovanissimi impegnati del Campionato Italiano? Affrontare le gare con il massimo impegno, senza dimenticare di divertirsi. Il CIV è un ottimo trampolino di lancio per una carriera internazionale. Ne sono sempre più convinto”. Parola di Marco Faccani, Campione Europeo Stock 600 e pilota cresciuto nel vivaio italiano. Grazie al supporto della Federazione, il 21enne pilota ravennate ha debuttato nell’Europeo Stock 600 e, dopo la conquista del titolo, è passato al mondiale Supersport con il Team San Carlo Puccetti Racing.

Sabato 25 aprile, durante il 1° round del CIV a Misano, Faccani è stato premiato come pilota#madeinCIV, il nuovo progetto FMI destinato a supportare e valorizzare alcuni tra i piloti più meritevoli della velocità nazionale, a conferma della filosofia del CIV quale campionato propedeutico alle serie internazionali.

Franco Morbidelli

0208_CIV_Morbidelli_ambienceNel 2012 ha chiuso secondo nel CIV ST600 dopo una lunga battaglia con Riccardo Russo. Nel 2013 però, sempre in STK600, ha fatto suo il titolo europeo della categoria tra le file del Team Italia. Ora è alla sua seconda stagione in Moto2, con buoni risultati. Se pensiamo ad un talento #madeinCIV, il nome di Franco Morbidelli è uno dei primi che ci viene in mente.

Il pilota romano è stato premiato nel corso del 7° round del CIV 2015 a Imola come testimonial del progetto #madeinCIV. “Ho cominciato anche io qui nel CIV – ha dichiarato il “Morbido” –  uno dei migliori campionati nazionali che ci sono in Europa. E’ stata un’ottima scuola per arrivare alle categorie internazionali. Il Morbidellli del futuro? Non saprei, anche perché spero diventino anche meglio di me. Qui al CIV ci sono tanti ragazzi forti, sia nella Moto3 che nella premoto3. Sono in molti ad avere le carte in regola per arrivare lontano.”

Lorenzo Savadori

savadori madeincivL’anno scorso aveva perso il titolo all’ultima gara, sulla pioggia, consegnandolo a Mercado. Quest’anno la storia è stata diversa, Lorenzo Savadori ha trionfato nel mondiale STK1000, un sigillo che vale ancora di più per i nostri colori perché ottenuto in sella all’Aprilia davanti a Tamburini e De Rosa. L’ultimo round del CIV al Mugello è stata l’occasione per consegnare a Lorenzo la targa come pilota #madeinCIV, un ragazzo che oltre ad aver avuto un passato nel CIV ha corso anche con i colori del Team Italia